lucidatura pavimenti fai d ate

Lucidatura pavimenti fai da te

Un bel pavimento lucente, sia esso di marmo, cemento o di legno, regala alla casa enorme fascino, ma con l’andare del tempo la normale routine quotidiana rischia di comprometterne uniformità e brillantezza. Il graffio fatto spostando il mobile del corridoio, il caffè versato per sbaglio in cucina, l’uso di detersivi troppo aggressivi, sono spesso causa di terribili disastri a cui non è facile rimediare.

Non ti preoccupare! I metodi per far nuovamente risplendere il tuo pavimento di casa ci sono e siamo qui proprio per svelarteli.

 

Tipologie di pavimenti

Prima di partire però è importante sapere che ogni tipo di pavimento richiede specifiche accortezze a seconda del materiale di cui è fatto:

  • pavimento in marmo
  • pavimento in calcestruzzo
  • pavimento in legno

In questo articolo vediamo nello specifico come prendersi cura di queste tipologie di pavimento con metodi fai da te ed efficaci.

 

Pavimento in marmo

 

Tanto elegante e sofisticato quanto delicato, il pavimento in marmo se non trattato con delicatezza si può macchiare e opacizzare come tutte le altre superfici.

Per le pulizie è meglio preferire rimedi naturali, anziché detersivi tradizionali, poiché il marmo, nonostante l’apparente resistenza, in realtà è molto fragile. Ideali sono soluzioni fai da te a base di sapone di marsiglia o acqua e bicarbonato, da applicare per pulire non soli i pavimenti ma tutti i ripiani di casa e mantenerne intatta la lucentezza.

Se ormai il marmo risulta troppo rovinato, la levigatura può sempre venire in tuo soccorso.

Per levigare e lucidare il pavimento in marmo utilizza una levigatrice marmo, mentre per scale, davanzali, top cucina o per gli angoli più stretti puoi ricorrere alla clean top.

Prima di procedere lava in maniera approfondita, stucca il marmo per riparare crepi e fori se presenti e livella per uniformare.

Esegui ora la levigatura e lucida sempre con la stessa macchina levigatrice, ma con dischi a grana via via più fine e l’aggiunta di un prodotto lucidante.

La tua superficie risplenderà come uno specchio!

 

Pavimento in calcestruzzo

blank

 

Il pavimento in calcestruzzo, ora molto di moda, non richiede particolare manutenzione, oltre ad essere tra i più economici e resistenti. Per la pulizia quotidiana è importante utilizzare detergenti con ph neutro, in grado non solo di non rovinare la superficie, ma anche di aumentare la protezione del rivestimento.

Tuttavia può capitare che anche per questo tipo di materiale sia necessario un intervento più invasivo, soprattutto se presenta macchie o residui difficili da eliminare.

Per lucidare il cemento ti occorrerà una levigatrice monodisco per pavimenti con dischi abrasivi diamantati, da utilizzare inizialmente con una grana spessa e arrivare a una sempre più fine per rimuovere i graffi dalla pavimentazione e rendere il tutto liscio e compatto. Levigato ed eliminati i residui di polvere, potrai procedere con la colorazione.

Il pavimento in cemento si può decorare come preferisci, realizzando effetti cromatici fantasiosi e personalizzati. Distribuisci il colore e quando la vernice si sarà asciugata, attrezzati di lavapavimenti a disco o lavapavimenti a rulli per lavare bene la superficie.

Una volta asciutto, applica un materiale di lucidatura per rendere il pavimento duro e resistente, leviga e lucida di nuovo. Infine stendi uno strato di prodotto specifico per rendere il calcestruzzo protetto e durevole nel tempo.

 

Pavimento in legno

blank

 

Il parquet ha un aspetto caldo ed accogliente, ma in mancanza di cure è molto facile che si opacizzi. L’ideale per lucidarlo è applicare i giusti prodotti (che trovi in vendita da Italnolo) e la lucidatura in questo caso non darà solo brillantezza, ma sarà un’utile protezione da polvere e possibili graffi.

Quando però il pavimento in legno risulta troppo segnato dall’usura e la tradizionale lucidatura non basta, prima di passare all’applicazione dei prodotti, bisogna effettuare un’adeguata levigatura.

La levigatura del parquet è un’operazione realizzata con una levigatrice e viene eseguita per la prima volta durante la messa in posa per rimuovere scalinature e levigare l’intera superficie. Questo tipo d’intervento può essere ripetuto circa ogni 7 anni per rinnovare l’aspetto estetico del rivestimento, andando a levare uno strato sottile superficiale e di conseguenza le imperfezioni che qui si sono formate.

Per prima cosa occorre togliere la finitura della pavimentazione e successivamente passare alla levigatura vera e propria. Per levigare ti occorreranno una levigatrice rettangolare per parquet e una levigatrice bordi in grado di raggiungere i punti più difficili.

Finito di levigare dovrai precedere con stuccatura, per chiudere i pori e le fessure tra i listelli, carteggiatura e rifinizione del rivestimento con vernici, olii o cere, a meno che tu non decida di utilizzare degli impregnanti, come spesso viene consigliato di recente.

 

Nota bene:

Una macchina levigatrice ha un costo non indifferente ed è inutile acquistarla per delle manutenzioni straordinarie. Sul nostro catalogo trovare la levigatrice che fa al caso tuo e decidere di noleggiarla solo per un breve periodo di tempo.

Inoltre presso le nostre sedi potrai acquistare i migliori prodotti per trattare tutte le superfici e in grado di garantirti risultati più soddisfacenti e duraturi. Scopri il centro Italnolo più vicino a te!